Chi siamo

Categoria: Sezione Intercomunale Pubblicato: Martedì, 31 Maggio 2016

La sezione intercomunale dell'ANPI di Alpignano raggruppa gli iscritti dei Comuni di ALPIGNANO CASELETTE GIVOLETTO LA CASSA SAN GILLIO VAL DELLA TORRE

 

 Alpignano, era il  06/02/1997 e si inaugurava la  Sezione Intercomunale dell’ANPI

 “…con semplicità e modestia, come nostro costume, procediamo, come previsto, al primo atto formale: l’inaugurazione della nuova sede dell’ANPI, assegnataci dal Comune di Alpignano, che utilizzeremo con le Associazioni ex-Combattenti e Reduci e gli ex-Internati, riconosciute - come l’ANPI – Enti morali…Con voto unanime è stato deciso di trasformare la Sezione Comunale di Alpignano, in sezione intercomunale dei Comuni, tra loro limitrofi: Alpignano, Givoletto, Caselette, La Cassa, San Gillio e Valdellatorre”

 “…vorrei lanciare un appello ai Sindaci ed agli Enti Locali affinché siano ESSI i custodi attenti dei monumenti, delle lapidi sparse su tutto il territorio, meritano rispetto e non un ricordo sporadico con i fiori solo nelle tradizionali ricorrenze, bensì tutto l’anno. Questo sarà il segnale che non abbiamo dimenticato i nostri caduti, la storia, la memoria.

…Vorrei anche sottolineare il contributo che le popolazioni di questi territori - le famiglie, le rappresentanze religiose, i lavoratori delle fabbriche - hanno dato, rischiando la vita dei propri cari, i propri beni, aiutando, ospitando e collaborando con i partigiani. La memoria storica di alcuni presenti, appartenenti alla 17° Brigata, testimonia i fatti di guerra, che sono stati tanti in questo territorio ed hanno coinvolto edifici, come Ex-Cruto, dove nel seminterrato - che era il dopolavoro della Philips - si trovava un magazzino per i viveri, e cittadini, a cui è giusto riconoscere l’essere stati protagonisti della Resistenza non armata, della Resistenza silenziosa... "

(... tratto dal discorso di Vito Bonadies, presidente della sezione intercomunale di Alpignano...)


È possibile iscriversi all’ANPI, pur non rientrando nelle categorie illustrate nell’articolo 23 dello Statuto (partigiani, patrioti, componenti delle Forze Armate che hanno combattuto contro i tedeschi dopo l’armistizio, incarcerati o deportati – durante la Guerra di Liberazione – per attività politiche o per motivi razziali, militari internati e che non abbiano aderito alla RSI). Ricordiamo infatti che "possono iscriversi persone di provata fede antifascista che si propongano in accordo con gli organi direttivi di portare avanti, con azione non contrastante la linea unitaria e democratica dell’Associazione, gli ideali della Lotta di Liberazione " (articolo 21 dello Statuto).

STATUTO DELL'ANPI

Visite: 600